Impianti fotovoltaici: quanto conviene l'energia solare?

26.11.2020
Impianto solare: se produci la tua energia elettrica, salvaguardi l'ambiente e il portafoglio.
  1. Il grande potenziale degli impianti fotovoltaici in Svizzera
  2. Un impianto solare è ecologico
  3. Un impianto solare è economico
  4. Fattore 1: Il tetto
  5. Fattore 2: I costi
  6. Fattore 3: I contributi al finanziamento
  7. Fattore 4: Le detrazioni fiscali
  8. Fattore 5: Le tariffe di riacquisto
  9. Fattore 6: L'autoconsumo
  10. Calcolatore solare: un impianto fotovoltaico vale la pena?

Nel 2019 la Svizzera ha consumato oltre 57 miliardi di kilowattora o 57 terawattora di elettricità. Secondo uno studio recentemente pubblicato dall'Ufficio federale dell'energia BFE, l'energia solare è l'unico modo per coprire il nostro consumo di elettricità. Il potenziale dei pannelli solari sui tetti (50 terawattora) e delle facciate (17 terawattora) sarebbe sufficiente.

Il grande potenziale degli impianti fotovoltaici in Svizzera

Attualmente produciamo solo 1,3 terawattora di energia solare, mentre secondo gli studi del WWF nel 2035 dovrebbero essere 15,3 terawattora. Questo è molto meno rispetto a quanto fatto dalla Germania ad esempio, che è molto più avanti in questo settore nonostante le condizioni climatiche siano peggiori delle nostre. In Svizzera, a seconda della sede, l'esposizione alla luce solare è maggiore di 1050-1600 kilowattora all'anno per metro quadrato e, nelle Alpi, è paragonabile a quella della Spagna. Il Sole è una fonte di energia inesauribile, quindi l'energia solare è un tema cruciale nella strategia energetica per il 2050 che abbiamo adottato con le votazioni del 21 maggio 2017. Entro il 2050 saranno prodotte 24 terawattora di energia elettrica da fonti rinnovabili, come l'energia solare, l'energia eolica, la biomassa o l'energia geotermica. Lo sviluppo di queste fonti energetiche è la misura più semplice per intervenire in materia di protezione del clima.

Lo sapevi? Nelle Alpi svizzere il sole splende intensamente come in Spagna.

Un impianto solare è ecologico

L'energia solare non solo è infinita, ma è anche molto più rispettosa dell'ambiente e del clima rispetto ai combustibili fossili come petrolio e gas. Se si riscalda la propria casa unifamiliare con legna e un impianto solare invece del gasolio o del gas, si riducono le emissioni di CO2 di più di quattro tonnellate l'anno. E se si costruisce o si ristruttura la propria casa tenendo presente l'efficienza energetica, si può soddisfare il proprio fabbisogno energetico anche solo con un impianto solare. In questo modo si preserva l'ambiente, in quanto la produzione di energia solare non produce né inquinanti atmosferici né CO2, e si dà tregua al portafogli.

Un impianto solare è economico

Le argomentazioni che sostengono l'economicità del fotovoltaico sono molteplici:

  • I costi dell'elettricità sono ridotti del 30% a lungo termine
  • Si è indipendenti dall'aumento del prezzo dell'elettricità
  • Si aumenta il valore della propria casa in modo sostenibile
  • Ci si assicura dei contributi statali
  • Si ottimizzano le detrazioni fiscali

Un impianto fotovoltaico è un investimento e le tempistiche del relativo ammortamento dipendono da molti fattori. Se si ha un’elevata percentuale di consumo proprio (vedi «fattore 6: l’autoconsumo»), l’investimento si calcola normalmente nell’arco di 15-20 anni. Con una durata di vita di 30 anni dell'impianto si ha un massimo risparmio negli ultimi 10-15 anni. Inoltre, si produce la propria elettricità: più i prezzi dell'elettricità in rete aumentano, più velocemente si ammortizza il costo dell'impianto fotovoltaico.

Fattore 1: Il tetto

La qualità dell'impianto solare dipende dalla luce solare e dalle dimensioni della superficie del tetto. L'irraggiamento solare è fortemente influenzato da tre fattori:

  • I raggi solari sono più intensi quando il tetto è orientato verso sud. Le deviazioni sud-est e sud-ovest riducono la produzione di elettricità ma in maniera trascurabile. Inoltre, gli impianti fotovoltaici con un elevato consumo proprio si ammortizzano più rapidamente e quindi conviene installarli anche sui tetti orientati verso sud-est o sud-ovest.
  • I tetti con un'inclinazione tra i 30 e i 35 gradi sono l'ideale e non appena l'angolo d'inclinazione è più alto o più basso l'orientamento è decisivo. Se il tetto è orientato verso sud, l'effetto della pendenza è minimo. Più l'orientamento si allontana dal sud, più il potenziale dell'impianto solare diminuisce quando la pendenza del tetto è inferiore o superiore ai 30 gradi.
  • L'ombra comporta notevoli perdite di produzione. Da un lato, perché meno luce si converte in elettricità, e dall'altro, perché i moduli dell'impianto solare sono in serie. Se un modulo produce poca energia all'ombra, tutti gli altri moduli producono anche meno.

Anche la grandezza del tetto svolge un ruolo importante, perché i costi di investimento e manutenzione per metro quadrato diminuiscono con una superficie maggiore. Per questo le superfici più grandi sono solitamente più redditizie delle superfici più piccole.

calcola se vale la pena per te investire in un impianto solare

Fattore 2: I costi

Secondo la Commissione federale per l'energia elettrica, nel 2020 una famiglia svizzera con un consumo annuo di 4500 kilowattora spende in media 932 franchi per l'elettricità. I prezzi dell'elettricità variano fortemente a seconda della regione e degli operatori di rete e si compongono di quattro componenti:

  • La tariffa energetica per l'energia fornita,
  • la tariffa di utilizzo della rete per il trasporto dell'energia elettrica ai clienti,
  • le tasse e i canoni, quali le imposte sulla concessione o sull'energia; e
  • la fornitura di energia rinnovabile, il sostegno alle grandi centrali idroelettriche e il ripristino ecologico degli impianti idroelettrici.
In Svizzera, un'economia domestica con un consumo medio annuo di 4'500 chilowattora nell'approvvigionamento di base spende più di 900 franchi all'anno in elettricità. La spesa è relativamente stabile dal 2015.
In Svizzera, un'economia domestica con un consumo medio annuo di 4'500 chilowattora nell'approvvigionamento di base spende più di 900 franchi all'anno in elettricità. La spesa è relativamente stabile dal 2015. (Fonte: Commissione federale dell'energia elettrica / Statista)

Per una casa unifamiliare media con un consumo annuo di energia più/meno 4500 kilowattora è sufficiente un impianto solare con una potenza di 8 kilowatt. Con un picco di 1 kilowatt produci circa 900 kilowattora di elettricità all'anno, con un picco di 8 kilowatt, quindi circa 7200 kilowattora. Quindi sei al sicuro, anche se ti serve più energia di quanto pensassi.  Un impianto fotovoltaico costa circa 20.000 franchi. Se si prendono in considerazione i sussidi (vedi «Fattore 3: i contributi al finanziamento») e i risparmi fiscali (vedi «Fattore 4: le detrazioni fiscali»), l'investimento netto costa circa 15'000 franchi. A ciò si aggiungono i costi di esercizio annuali, pari a circa l'1 per cento dei costi di investimento dell'anno, ossia circa 200 franchi l'anno, ovvero 6000 franchi l'anno per l'intera durata di vita di 30 anni.

Fattore 3: I contributi al finanziamento

La Confederazione sostiene finanziariamente la produzione di energia elettrica da impianti solari. Se si installa un impianto sul tetto della casa unifamiliare, si ottiene la cosiddetta rimunerazione unica per gli impianti fotovoltaici fino a 100 kilowatt di picco. L'importo della sovvenzione dipende dalle prestazioni dell'impianto. Per l'impianto con picco da 8 kilowatt, come da nostro esempio, si ricevono circa 4000 franchi come rimborso una tantum corrisposti all'inizio dell'attività dell'impianto.

Fattore 4: Le detrazioni fiscali

Se poi si installa l’impianto solare sul tetto, nella maggior parte dei cantoni è possibile dedurre il 100% dei costi di investimento dal reddito imponibile. Tuttavia, se il governo federale ha concesso un rimborso una tantum, può detrarre solo i costi netti dell'investimento (costi di investimento meno il rimborso una tantum). Di solito la casa deve avere cinque anni per poter detrarre i costi di investimento. La quantità di tasse che si risparmia dipende dal reddito imponibile e dalla progressione.

Buono a sapersi: Quando si ricostruisce un'edificio, i costi dell'investimento sono inclusi nei costi di costruzione e non sono quindi deducibili.

Fattore 5: Le tariffe di riacquisto

L'elettricità non consumata può essere rivenduta al fornitore. In cambio si riceve una cosiddetta tariffa di riacquisto, che varia notevolmente a seconda della regione. Come privato cittadino, è possibile vendere l'elettricità solo al fornitore di energia definito e si è vincolati a lui - e ai suoi prezzi.

Impianto solare: con una stazione di ricarica per veicoli elettrici risparmi energia
Se si aumenta il proprio consumo, ad esempio con una stazione di ricarica per i veicoli elettrici, si consuma più energia solare a basso costo rispetto all'energia elettrica costosa della rete.

Fattore 6: L'autoconsumo

La propria elettricità costa molto meno dell'energia elettrica della rete. Ciò significa che si possono ridurre i costi dell'elettricità aumentando la quota di consumo proprio e consumando una maggiore quantità di elettricità prodotta in proprio. Ecco perché sarebbe consigliato usare più energia solare a buon mercato che elettricità costosa dai fornitori di rete. L'autoconsumo può essere aumentato in vari modi, ad esempio se si usa l'impianto solare in combinazione con:

− una pompa di calore,

− una batteria di stoccaggio,

− una stazione di ricarica per la mobilità elettrica oppure

− un boiler elettrico

Inoltre è possibile aumentare il proprio consumo modificando il proprio comportamento e ad esempio facendo il bucato di pomeriggio, perché l'impianto fotovoltaico produce molta energia.

Buono a sapersi: Gli esperti prevedono che il prezzo dell'elettricità della rete aumenterà e che i prezzi di entrata (tariffe di riacquisto per l'energia solare diminuiranno. È per questo che dovresti aumentare l'autoconsumo.


Calcolatore solare: un impianto fotovoltaico vale la pena?

Nel conto di ammortamento o nel rendiconto finanziario sono inclusi almeno sei fattori importanti. Molti di questi fattori dipendono dalla vostra casa, dalla vostra ubicazione e dal vostro fornitore di energia. Poiché il calcolo è piuttosto complesso e alcuni fattori, come la radiazione solare, devono essere studiati, abbiamo sviluppato per voi il calcolatore solare Houzy. Tiene conto di tutti i fattori che abbiamo brevemente citation questo articolo, compresi gli importanti contributi federali e le detrazioni fiscali per gli impianti solari.

Con il nuovo calcolatore solare Houzy, in pochi minuti potete analizzare il potenziale solare del tetto, calcolare la redditività di un impianto solare simulando diversi scenari di autoconsumo.

Calcola ora il potenziale solare

Articoli correlati

Torna alla rivista di Houzy